Autovelox in codice?

Sicuramente avrete notato l’installazione dei due nuovi autovelox fissi lungo la statale 47, sono lì da metà giugno almeno…

No, non sono slot machines, almeno… non ho ancora visto le lucine accendersi (x mia fortuna!!)

Ad ogni modo quando passate veloci fate un sorriso per la stampa 😉

Autovelox Ca’ Moro

Ieri invece ho notato qualcosa di curioso: il cartello che un ignoto ha pensato bene di appendere sotto al rilevatore che guarda verso Bassano…

Autovelox Ca’ Moro e cartello

Chissà.. cosa vorrà dire quella misteriosa frase? 🙂
Per i motociclisti, immagino… ma C.P.?

Cose mai dette

Certe emozioni hanno un respiro profondo:
germogliano, crescono, a volte tacciono un poco per poi di nuovo fiorire…

:)

E ci sono parole in me che non posso non proferire
cose troppo belle in me che non voglio più tacere…
E non importa se ho paura nell’udire cose mai dette
dalla mia stessa voce, non voglio più
rimpiangere quei miei silenzi ingiusti
e le rabbiose lacrime amare
per quanto avevo in cuore
e non ho saputo dire..

Oh, cielo!

Cielo.. quante foto del cielo mi ritrovo ad aver scattato! Eppure non smetterei mai, ci sono tante di quelle sfumature, di quei colori, tanta di quella luce che ogni inquadratura è diversa dalle altre!

Qui avevo “preso di mira” un colombo, che se ne stava placidamente sul filo a fare la sua toeletta.. non stava mai fermo! 🙂

Cielo/1 Cielo/2

Di queste mi piaceva molto il controluce, il contrasto tra la texture delle nuvole contro il nero del primo piano..

Queste invece sono scattate di sera, verso il tramonto… C’erano raggi di sole che partivano da ponente a lambire le nuvole nell’altra metà del cielo ed una luce rosa-azzurro stupenda!

Cielo/3 Cielo/4 Cielo/5

Di giorno invece, dietro casa, ho scattato questa… uno di quei giorni in cui vorresti stenderti su un prato e giocare ad indovinare che forma hanno le nuvole… volti, animali, oggetti, pensieri… sì, perché le nuvole davvero hanno quelle forme, occorre solo scoprirle!! 🙂

Cielo/6

Infine alcuni esperimenti, più o meno riusciti, di panoramiche di tratti di cielo.
In pratica si tratta di scattare più foto da uno stesso punto di osservazione, badando bene a non muoversi ma a ruotare solamente. Si riuniscono poi le immagini con un apposito programmino (alla faccia del diminutivo, è forte!!) che provvede a deformarle e ad unirle sfumando i lembi che si devono sovrapporre, con risultati molto interessanti e suggestivi… ma giudicate voi:

Cielo/7 Cielo/8 Cielo/9 Cielo/10

Notate come le prime tre abbiano la tipica sagomatura che risulta dalle deformazioni usate per incollare le varie parti; la quarta invece è stata rifilata in modo da tenere soltanto la parte “utile”.

Rondini

Il 25 aprile ho pensato bene di sgranchirmi le gambe e fare un bel giro in bici… alla fine quello che doveva essere un giretto sono diventati 25 km…

Ne valeva comunque la pena, la giornata era gioiosa e calda come una di quelle prime giornate d’estate, in cui ancora il sole non ha iniziato ad essere troppo intenso e si respira a pieni polmoni senza fatica… Le acacie in fiore, i prati pieni di vita… ed è proprio nei pressi di uno di questi prati che mi sono fermato, incuriosito per l’insistente volo delle rondini su quello che sembrava a tutti gli effetti un lauto banchetto. Avevo con me la macchina fotografica e così ho provato a vedere cosa ne usciva.

Le foto le trovate in questa gallery

(1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15) : peccato che lo zoom, anche se a 150mm (sulla mia Olympus, che equivalgono a 300mm nelle 35mm) non mi permettesse di “avvicinarmi” più di così… Quel che vedete sono i crop a circa un ottavo della dimensione originale, senza scalare ulteriormente (già così ho pochi pixel a disposizione…). Non molto forse, però mi è rimasto il fascino di vedere, sullo sfondo del Grappa verso sera, questi graziosi esserini compiere rapidissime evoluzioni, cambi repentini di traiettoria, picchiate e voli radenti… si poteva sentire la loro gioia e il loro entusiasmo… Troppo bello 🙂

Spero piacciano anche a voi!

Sogno di una notte di mezza primavera

Nastri ad agghindare il cielo… erano per te, Sofia, ma ora sei arrivata e con te la primavera, che fa fiorire i ciliegi e ne dissemina i petali nell’aria, con gioia e delicatezza.

Dev’essere per questo che i ciliegi sono tanto cari ai sensibili spiriti dei nostri fratelli d’oriente, per la forza viva del legno che si unisce alla tenerezza del fiore e del vento…?

E il vento soffia, va dove vuole, porta con sè sussurri e ruggiti, schiaffi e carezze. Guardo il prato, questo verde e folto disegno di vita…. Certo, a guardarli da vicino anche questi fili d’erba del campo suscitano stupore e meraviglia, nella loro danza ritmata, nel frenetico incontrarsi di miriadi di esserini che ci vivono…

Ed ecco un tulipano, inatteso, in mezzo a questi minuscoli giunchi ondeggianti, ed un piccolo corteggiatore lì accanto: cronaca di un incontro come mille altri, eppure in esso stesso unico… E penso… Quante persone incontriamo ogni giorno, accanto a noi, quanti sorrisi e quante gioie vissute e forse a volte mai comunicate abbastanza… non sono sempre le stesse persone, ogni giorno sono nuove, come nuovo è ogni incontro che nasce, portando in sè doni e dolcezze da scoprire

Appoggio le spalle a questo tronco caldo di sole, come un’altra schiena calda e amica contro la mia,
guardo il cielo e mi lascio prendere dalla tenerezza e dalla solitudine, come fossi anch’io lassù,
a guardare
montagne care e al tempo stesso distanti
, con il desiderio dentro, sempre più forte, di aprire le ali e volare più in alto, negli occhi il blu del cielo…

Juza e Fenice

Vi piace la fotografia naturalistica?

Riconosco che ci vogliono strumenti non da poco, però ha un fascino notevole! Ci sono attimi che davvero si vorrebbe poter fermare, guizzi di vita, momenti in cui la luce ha un che di magico, di “surreale”, nella connotazione positiva del termine 🙂

Ho avuto modo di capitare su un sito stupendo, ed è un po’ che passo da quelle parti a gustarmi gli occhi, fotograficamente parlando: non so perché non ho ancora messo qui il link 😉

Provvedo subito allora:

http://www.juzaphoto.com/

e, visto che sono in argomento, non potrei certo tralasciare le bellissime foto di fenice, che del forum di Juza è moderatrice:

http://www.pbase.com/fenice

Ciao!

Fiori di notte, fiori di giorno

Come non pensare al domani, vedendo questi fiori risplendere chiari nella penombra della notte?

Fiori di notte Come non gustare questo slancio di vita, verso il sole che verrà, verso la primavera che già potentemente bussa alle porte?

Fiori di giorno Fiori leggeri, delicati, effimeri… Così tanto che sembrano sgualcirsi al solo sguardo… Eppure non inutili, ma parte di un disegno, di un progetto più grande.

E l’indomani verrà, è già alle porte, e chiede speranza e gioia e bellezza sempre nuove!

La luna nera!

L’eclisse è sempre un evento particolare.. Gli occhi vedono la luna scomparire, poi diventare rosso mattone… Il pensiero invece va a questi corpi celesti che ruotano, un gioco di luci e di ombre su scala planetaria… e noi siamo qui, così, piccoli piccoli nell’universo…

Chissà quanto dovevano spaventarsi un tempo, quando ancora ignoravano il perché di tutto questo.

E quanto ci spaventiamo noi, che ci illudiamo non tanto di saper tutto, ma di poter sapere tutto… e ignoriamo ancora il perché di molte, molte cose…

Fa piacere, ogni tanto, tornare a sentirsi creature, guardare il cielo stellato e ricordare di che cosa siamo parte!

Eclissi totale di luna, 1/6