La scelta

Non è un testo mio, ma mi è arrivato per email, come tante, troppe cose forse che mi arrivano e che cancello senza leggere perché volgari, truffaldine quand’anche non pericolose…

Ma questa era una storia diversa, una piccola gemma di luce. Non m’importa se sia vera o no, è il messaggio che conta, ed è quel messaggio che ho ritenuto prezioso condividere qui. Qui dove chiunque può passare, anche per sbaglio, e trovare magari una parola buona per sé, qualcosa che lo colpisce e gli resta dentro, qualcosa che gli parla diritto al cuore perché magari in quel momento è qualcosa di cui aveva bisogno.

Magari l’avrete già letta, come me, ma perché non fermarci un istante e ricordare a noi stessi quali sono davvero le cose importanti nella nostra vita? E riscoprire, magari, che nessuna di queste ha senso se non condivisa e donata?

Buona lettura e buona vita allora! Un abbraccio!

Continua a leggere

Cose mai dette

Certe emozioni hanno un respiro profondo:
germogliano, crescono, a volte tacciono un poco per poi di nuovo fiorire…

:)

E ci sono parole in me che non posso non proferire
cose troppo belle in me che non voglio più tacere…
E non importa se ho paura nell’udire cose mai dette
dalla mia stessa voce, non voglio più
rimpiangere quei miei silenzi ingiusti
e le rabbiose lacrime amare
per quanto avevo in cuore
e non ho saputo dire..

Come l’erba

Come l’erba…Come l’erba noi siamo
fragili ondeggianti fili di vita
eppure rigogliosi, energici e vivaci
come se il nostro oggi non avesse fine
né il nostro domani ombra o paura

Ma non questo per noi,
non questo nel nostro destino
anche se bianchi gigli siamo
anche se Egli stesso provvede a noi
bionde vesti di luce e nutrimento

E perché allora questa paura
perché questo urlo di rabbia
quand’anche sappiamo che dopo
quell’istante non ci apparterremo più
e perché ci sembra ingiusto
partire… o forse soltanto tornare?

Che posso dire, a te che ora soffri?
Che ti posso dire, amico mio caro,
quando so che non mi potrai udire?
Come ti posso aiutare, nella mia nullità,
in questo tuo incerto sostare
su quella Soglia tagliente e oscura?
“Resta con noi, perché si fa sera
e il sole ormai volge al declino”

Ma il sale, dagli occhi,
impasta la voce
e sommesso è il canto.

Che nelle tue mani, Signore,
è il nostro spirito,
e in quest’ora buia ed incerta
solo Tu rimani,
l’Emmanuele,
il Dio-con-noi.

Sogno di una notte di mezza primavera

Nastri ad agghindare il cielo… erano per te, Sofia, ma ora sei arrivata e con te la primavera, che fa fiorire i ciliegi e ne dissemina i petali nell’aria, con gioia e delicatezza.

Dev’essere per questo che i ciliegi sono tanto cari ai sensibili spiriti dei nostri fratelli d’oriente, per la forza viva del legno che si unisce alla tenerezza del fiore e del vento…?

E il vento soffia, va dove vuole, porta con sè sussurri e ruggiti, schiaffi e carezze. Guardo il prato, questo verde e folto disegno di vita…. Certo, a guardarli da vicino anche questi fili d’erba del campo suscitano stupore e meraviglia, nella loro danza ritmata, nel frenetico incontrarsi di miriadi di esserini che ci vivono…

Ed ecco un tulipano, inatteso, in mezzo a questi minuscoli giunchi ondeggianti, ed un piccolo corteggiatore lì accanto: cronaca di un incontro come mille altri, eppure in esso stesso unico… E penso… Quante persone incontriamo ogni giorno, accanto a noi, quanti sorrisi e quante gioie vissute e forse a volte mai comunicate abbastanza… non sono sempre le stesse persone, ogni giorno sono nuove, come nuovo è ogni incontro che nasce, portando in sè doni e dolcezze da scoprire

Appoggio le spalle a questo tronco caldo di sole, come un’altra schiena calda e amica contro la mia,
guardo il cielo e mi lascio prendere dalla tenerezza e dalla solitudine, come fossi anch’io lassù,
a guardare
montagne care e al tempo stesso distanti
, con il desiderio dentro, sempre più forte, di aprire le ali e volare più in alto, negli occhi il blu del cielo…

Chi cercate donne quaggiù?

Vorrei che la mia gioia potesse contagiare ogni persona, ogni cosa.

E forse potrebbe, perché non è una gioia “mia” soltanto, ma è una speranza più grande che mi fa gioire, la certezza che la vita è semplicemente più forte, più grande di ogni tristezza, perché la luce dirada il buio con la sua sola presenza

Tanti auguri, di cuore, a tutti quanti! Buona Pasqua di Resurrezione!

Buona Pasqua!

Fiori di notte, fiori di giorno

Come non pensare al domani, vedendo questi fiori risplendere chiari nella penombra della notte?

Fiori di notte Come non gustare questo slancio di vita, verso il sole che verrà, verso la primavera che già potentemente bussa alle porte?

Fiori di giorno Fiori leggeri, delicati, effimeri… Così tanto che sembrano sgualcirsi al solo sguardo… Eppure non inutili, ma parte di un disegno, di un progetto più grande.

E l’indomani verrà, è già alle porte, e chiede speranza e gioia e bellezza sempre nuove!

La luna nera!

L’eclisse è sempre un evento particolare.. Gli occhi vedono la luna scomparire, poi diventare rosso mattone… Il pensiero invece va a questi corpi celesti che ruotano, un gioco di luci e di ombre su scala planetaria… e noi siamo qui, così, piccoli piccoli nell’universo…

Chissà quanto dovevano spaventarsi un tempo, quando ancora ignoravano il perché di tutto questo.

E quanto ci spaventiamo noi, che ci illudiamo non tanto di saper tutto, ma di poter sapere tutto… e ignoriamo ancora il perché di molte, molte cose…

Fa piacere, ogni tanto, tornare a sentirsi creature, guardare il cielo stellato e ricordare di che cosa siamo parte!

Eclissi totale di luna, 1/6