Oltre i confini

Non avevo seguito molto la vicenda, prima del lancio, ma devo ammettere che pensare ad un salto come quello di Felix Baumgartner è qualcosa di assolutamente incredibile…

Penso -con le dovute proporzioni- che le sensazioni siano simili a quelle che devono aver provato quelli che han seguito il primo sbarco dell’uomo sulla luna… la meraviglia, lo stupore, l’ansia trepidante nell’immaginare un uomo così distante da casa da vederne i confini tutti insieme da diventare insignificanti…

Ma se allora già era un miracolo restar vivi dopo il lancio, con una tecnologia che a pensarci ora sembra impossibile possa aver portato l’uomo fin lassù, qui è la discesa che fa clamore, senza una navicella a fare da involucro, incontro velocissimo ad una terra sempre più vicina con l’incognita di riuscire a restar stabile e cosciente in una sollecitazione tale…

Il momento in cui Felix Baumgartner spicca il salto dalla vertiginosa altezza di 39km!

Ho riguardato più volte i filmati e non riesco a togliermi quel senso di incredulità e di maestosità, di ammirazione per il coraggio e il pericolo affrontati, per un traguardo mai raggiunto che ti lascia emozionato e commosso, che lascia un segno dentro…

E un segno profondo deve averlo certamente lasciato in Felix, se appena rimesso piede su questo solido suolo dice: “quando stai lì, su quello scalino, sopra al mondo, diventi così umile… e in quel momento non è più questione di superare qualche record”.

Prima di saltare aveva detto: “I know the whole world is watching now. I wish you could see what I can see. Sometimes you have to be up really high to understand how small you are… I’m coming home now.” (per i non-anglofili: “So che ora il mondo intero sta guardando. Vorrei che poteste vedere cosa vedo io. A volte devi essere molto in alto per capire quanto piccolo sei… Sto tornando a casa ora”)

Come vorrei che tutti potessero almeno immaginarselo il mondo da lassù, avere per un attimo l’intuizione di cosa vuol dire sentirlo uno soltanto e sentirsene veramente parte!

Come vorrei che tutto quel che ci divide potesse essere davvero visto nelle sue vere proporzioni, nella sua infima e ridicola nullità…

Magari è solo un sogno, ma i sogni sono fatti anche per essere condivisi!

Easter eggs in VLC? No Christmas eggs!

Ho aperto stasera il mio VLC ed ho notato qualcosa di diverso… non sapendo bene cosa ci fosse di strano nell’icona ho guardato più da vicino e.. sì, era proprio quello: un cappellino da Babbo Natale sopra all’icona!!
Troppo simpatico 😀

In effetti ho notato che se faccio partire VLC impostando la data di sistema al mese scorso si vede tutto normalmente.. E’ proprio in questi giorni che compare! 😀

Ma guardate voi stessi, prima e dopo:
VLC Christmas Edition?

Se cercavate un player da usare per vedervi i filmatini di Natale, eccolo qui 😀

Ciao!!

Tante auto (poco) velox

Torno sull’argomento “Autovelox a Cittadella” con alcuni aggiornamenti.

Intanto pare che gli autovelox installati in località San Donato siano diventati attivi. Se non li avete mai visti, ve li presento 🙂

Venendo da Padova, ecco il primo

_7286758.JPG

Come, non l’avete visto? Ma se era lì, a destra! Guardate meglio in queste foto allora:

_7286759.JPG _7286760.JPG

Dall’altro lato della “variante” ce n’è un altro:

_7286763.JPG _7286764.JPG

Quelli lungo la circonvallazione sud funzionano eccome, invece. Voi rispettate i limiti e non vi succederà niente 🙂

_7286775.JPG _7286770.JPG

Notate come hanno rinforzato il sostegno, dopo i recenti avvenimenti

_7286771.JPG

Quelli a Ca’ Moro, lungo la statale 47 poco prima di arrivare a Rosà, invece, sembrerebbero per il momento ancora non attivi… ma non ci conterei se fossi in voi, men che meno ora che l’eccesso di velocità si “paga” con più punti ancora di prima (e non solo con i punti…) . Guardatevi in tal senso le novità nel Codice della Strada

Ho avuto modo anche di osservare (finalmente ho le foto anche di questo!) che

  • presso il semaforo di Borgo Bassano è stata installata una telecamera al posto degli apparecchi precedenti (gli “scatolotti” verdi) che controlla sia chi svolta in direzione Padova provenendo da Bassano sia (credo) chi prosegue diritto verso il centro città
    Incrocio Bgo Bassano, visto da nord verso sud Incrocio Bgo Bassano, visto da nord verso sud (dettaglio telecamere) Incrocio Bgo Bassano, visto da est verso ovest
  • gli autovelox installati in corrispondenza dell’incrocio via Zucca – statale 53, invece, sono stati dotati di minitelecamere di controllo posizionate sopra agli stessi, in modo da filmare chi dovesse avvicinarsi con evidenti cattive intenzioni nei confronti degli apparecchi sorvegliati
    Incrocio SR53-via Zucca, visto da ovest verso est Incrocio SR53-via Zucca, dettaglio apparecchio lato ovest

  • sempre in corrispondenza di tale incrocio è stata installata, bene in alto (montata sul lampione centrale), un’ulteriore telecamera di sorveglianza (quelle semisferiche per capirci) con un pannello che parrebbe un’antennina
    Incrocio SR53-via Zucca, visto da est verso ovest Incrocio SR53-via Zucca, dettaglio apparecchio sul lampione Incrocio SR53-via Zucca, ulteriore dettaglio telecamera semisferica

Se la gente corresse di meno e guidasse con più prudenza e buon senso, forse tutto questo non servirebbe… Ma l’esperienza quotidiana -ahinoi- va in altra direzione (contromano??) 🙁
Buona giornata e… buona guida a tutti! 😀

Autovelox in codice?

Sicuramente avrete notato l’installazione dei due nuovi autovelox fissi lungo la statale 47, sono lì da metà giugno almeno…

No, non sono slot machines, almeno… non ho ancora visto le lucine accendersi (x mia fortuna!!)

Ad ogni modo quando passate veloci fate un sorriso per la stampa 😉

Autovelox Ca’ Moro

Ieri invece ho notato qualcosa di curioso: il cartello che un ignoto ha pensato bene di appendere sotto al rilevatore che guarda verso Bassano…

Autovelox Ca’ Moro e cartello

Chissà.. cosa vorrà dire quella misteriosa frase? 🙂
Per i motociclisti, immagino… ma C.P.?