Buona Pasqua

…o buon Natale?

Non lo so, il termometro oggi non aiuta certo a distinguerli!!

Ma non è certo il tempo a dirci che è Pasqua…
semmai la luna, grande, luminosa, fresca di plenilunio…
semmai la primavera, che è iniziata facendo finta di non esserci…
semmai la gioia nel cuore, dopo la lunga veglia nella notte del sabato santo, e l’annuncio gioioso, l’alleluia risuonato finalmente ancora dopo quaranta giorni di attesa…
semmai la consapevolezza che Egli è vivo e ci precede lungo le strade del mondo, anche e soprattutto in quelle che non sappiamo come percorrere, nelle salite, nelle strettoie, luce nel buio interiore dentro alle nostre notti piene di luci che non illuminano il cuore…

Non abbiate paura, non siate più increduli, ma credenti!
E Buona Pasqua a tutti, con l’augurio vivo che non sia mai una tradizione ma un cammino da compiere, un cammino di vita!

Marco Travaglio a Cittadella

Stasera (sempre che alle 18 si possa dire che sia sera 🙂 ) c’era Marco Travaglio in torre di malta, a Cittadella…

Sono riuscito ad arrivare solo dieci minuti dopo l’inizio, il primo parcheggio che ho trovato era quasi in borgo Treviso (!) e così mi sono ascoltato tutto da fuori della porta, giacché nella sala non ci si stava… peccato, ho visto tanti altri che sono andati via dopo un po’ perché non riuscivano ad entrare….

Travaglio interessante come sempre, perché come sempre non le manda a dire a nessuno e chiama pane il pane e vino il vino… ma va bene così: evviva l’onestà e la schiettezza!! …posso capire perché tanti personaggi lo detestino: chi ha paura della verità di solito è perché non la vuol far sapere tanto in giro… 🙂 Continua a leggere

Palmari e WiFi capriccioso

E’ divertente scoprire, dopo averci sbattuto su la testa per un certo tempo, che “sì, si sapeva che era così”.

Nella speranza di evitare qualche mezzoretta di frustrazione ad altri che si trovassero a voler collegare un palmare ad un access point, lo scrivo qui a beneficio di chi passerà 🙂

Come saprete è buona norma non lasciare “aperto” l’access point, ma usare qualche forma di cifratura, onde evitare che un Pinco Pallino qualsiasi parcheggi fuori di casa vostra e faccia un giro tra i vostri documenti personali passando per la rete wireless…

La forma più semplice di cifratura è data dal protocollo WEP. Se il vostro palmare supporta qualcosa di meglio (per es. WPA o TKIP), usatelo. In caso contrario, se cioè il vostro palmare (come quello con cui ho avuto a che fare io) non capisce un’acca di altri protocolli, non vi restano tante altre scelte, andate con il WEP… (e sappiate che non è comunque il massimo della sicurezza, anzi 🙁 ) Continua a leggere