L’Italia non merita questo

Anni fa ho avuto una conversazione con un conoscente, il quale affermava che chi veniva eletto avrebbe “ovviamente” dovuto rappresentare e portare avanti solo le istanze e gli interessi di chi lo aveva votato. Si parlava di elezioni comunali, nel caso specifico, ma ricordo ancora la sensazione di fastidio e di smarrimento di fronte ad una concezione così distorta della politica. Non lo potevo sapere, ma -ahimé- tutto sommato quello era ancora nulla, ne avrei visto di molto peggiori negli anni a venire…

Così in questi giorni assurdi m’è balenato alla mente quel discorso, ed ho pensato che sì, è proprio vero che quel che semini poi cresce… non c’è di che meravigliarsi se ci troviamo questa situazione politica, non è che l’esito finale di un insieme di scelte (o di non-scelte) che TUTTI abbiamo fatto.

Lo Stato non è una vacca da mungere o un idiota da fregare in tutti i modi. Ma non mi stupisce che molti lo considerino tale, dal momento che è quello il modo in cui trattano le altre persone. Non si tratta di essere moralisti, ma neppure di mettere la testa sotto la sabbia: i valori su cui si fondava, su cui s’è sempre fondata la nostra società, non sono “cose vecchie”, non sono consuetudini desuete e inutili, pesante e incompreso fardello di un tempo che fu. Continua a leggere

VLC

VLC non ha certo bisogno di presentazioni, credo che chiunque lo abbia usato prima o dopo 🙂

Ad ogni modo, per quelli che ancora non lo conoscessero, VLC è un player multimediale estremamente flessibile che permette di riprodurre un buon numero di formati video ed audio e, se non bastasse, ha un buon supporto per lo streaming multimediale attraverso la rete (può sia ricevere flussi multimediali via rete che crearne di nuovi, sia in IPv4 che IPv6, in multicast come in unicast).

Io lo uso ad esempio per ascoltare stream radio via internet, oppure alcune volte per la transcodifica di materiale audiovideo tra un formato e l’altro… Ho provato anche a guardare un DVD da un computer nell’altra stanza, trasmettendo audio e video via rete, e funziona 😉

D’altronde anche come player generalista ha il suo utilizzo, visto che legge un po’ di tutto, compresi formati che ad altri player non vanno molto giù, dal momento che gestisce internamente la decodifica di suoni e immagini, senza appoggiarsi a codec esterni.

Questo gioiellino è cross-platform (lo posso usare sia in linux che in windows) ed open-source 🙂
Lo potete trovare su http://www.videolan.org/vlc/

SongSheet Generator

Un programmino per scrivere testi di canzoni con tanto di accordi, senza impazzire più di tanto 🙂

Unico requisito è quello di conoscere la notazione inglese degli accordi, in quanto andranno scritti all’interno del testo tra parentesi quadre, in questo modo:

[C]Questa [A-]è [F]una can[G]zone...

il risultato sarà qualcosa di questo genere:

La 	Fa#- 	Re 	Mi

Questa 	è 	una can	zone...

Ogni canzone è di fatto un file di testo (.txt) con dentro testo ed accordi.  Più canzoni si possono raggruppare in un “SongBook”, un libro di canzoni, aprendo il quale avremo già pronta la lista delle canzoni scelte, basta cliccarne una per vederla, stamparla, salvarla in html o anche vederla a schermo intero…

Comoda la funzione che permette di trasporre al volo la tonalità, abbassando o alzando a semitoni oppure indicando direttamente la tonalità voluta.

Lo trovate a questo indirizzo: http://www.tenbyten.com/software/songsgen/index.php

FooBar 2000

Foobar 2000 è un player audio gratuito che fornisce molte caratteristiche avanzate:

  • Supporto nativo a formati quali: MP1, MP2, MP3, MP4, MPC, AAC, Ogg Vorbis, FLAC / Ogg FLAC, WavPack, WAV, AIFF, AU, SND, CDDA, WMA (ma non solo, tramite plugin è possibile supportarne altri).
  • Supporto unicode
  • Layout di interfaccia personalizzabile
  • Comode funzioni per gestire i tag mp3
  • Possibilità di fare il rip di cd audio o di convertire file audio in tutti i formati che supporta (tramite il componente Converter)
  • Supporto per il ReplayGain
  • Scorciatoie da tastiera anche globali, così lo si può mandare nella tray area e controllare tramite combinazione di tasti anche mentre si usano altri programmi (comodo ad esempio con i tasti multimediali, se la vostra tastiera li ha)
  • Architettura “a componenti” per permettere ad altri sviluppatori di fornire funzionalità aggiuntive

Lo trovate su http://www.foobar2000.org/

Nebbia e freddo

A volte capita all’improvviso…

Un saluto, un ultimo sorriso, poi appoggi l’uscio e lo chiudi, quasi senza rumore.

Ed è allora che ti volti, e non trovi più nulla: il mondo inghiottito dal vuoto, grigio e turbinante nulla…

Nebbia.

Umida. Densa. Quasi corporea.

Nebbia Nebbia

Non fredda, nessun brivido, ma palpabile e sfuggente al tempo stesso…

E, dentro ad essa, dentro al tutto fattosi d’improvviso cosa indistinta ed informe, un sentore di legna appena bruciata, in uno strano contrasto fra il grigio nulla ed il tutto che quel profumo riporta vivacemente alla memoria.

E’ incredibile come si possano sentire nel medesimo istante una sensazione e la sensazione opposta, come si possa sentirsi abbracciati, inglobati, ed al tempo stesso vuoti e sperduti.

Tornare infine con lo sguardo, lassù, a cercar le stelle…